Website TemplatesWeb HostingWeb Hosting

Cultura, istruzione, sport e attività ricreative
Pianificazione strategica e governance non possono prescindere dalla promozione e diffusione della cultura intesa come patrimonio materiale e immateriale di un luogo e di una comunità. La cultura della legalità avrà ancora ampia diffusione con iniziative di sensibilizzazione da proporre e realizzare unitamente alle scuole del territorio.
L'amministrazione da anni realizza il progetto E...state ad Amaroni, inteso come proposta destagionalizzata concorrente alla valorizzazione dei beni culturali della Calabria, all'interno del quale emergono le proposte culturali: dal teatro, alla riscoperta delle tradizioni del
mondo rurale, alle pubblicazioni a tema, all'arte, alle mostre, alla storia.
Si continueranno a favorire gli scambi culturali tra scolaresche, nell'ambito del gemellaggio con la Comunità elvetica di Risch e la cittadina slovena di Lukovica.
Saranno ulteriormente potenziati il patrimonio librario e i servizi della biblioteca Comunale "Tiziano Terzani",che al termine dei lavori della Scuola secondaria di 1" grado "Falcone e Borsellino" tornerà nella sede di Viale Dante, attraverso le opportunità offerte dai bandi promossi dalla Regione Calabria e dal Mibact ai quali abbiamo partecipato, destinando in bilancio le somme per il cofinanziamento dei progetti.
Saranno annualmente riproposte le borse di studio al merito per neo laureati e neo diplomati, finanziate con fondi comunali.
Il Centro Polivalente dedicato a Peppino Impastato, per il quale è prossimo il collaudo tecnico, dota Amaroni di una modernissima struttura al chiuso fruibile sia per attività sportive e culturali, sia ricreative.
Continueremo a sostenere le iniziative nel settore dello sport, nella sua generalità, con la consapevolezza che rappresenti un importante momento sociale, di unione e condivisione, veicolo di alti ideali umani. Oltre alle manifestazioni storiche, quali il torneo di calcio del 2 giugno, la giornata dello sport, la "biciclettata", continueremo a essere comune tappa di #appenninobiketour - l'Italia che non ti aspetti che, attraverso lo sport, vuole far conoscere le aree interne della Dorsale Appenninica, ricche di bellezze paesaggistiche, bontà gastronomiche, tradizioni, manifestazioni. Il patrimonio pubblico di strutture e attrezzature sportive sarà oggetto di interventi di ampliamento e messa in sicurezza (conversione del campo di basket in campo di calcio a 5, campo sportivo, parco giochi area anfiteatro ecc.).
Fondamentale sarà alimentare ancora i rapporti di collaborazione con le società sportive e le associazioni del territorio, anche sovracomunali.
Le occasioni di aggregazione tra giovani generazioni saranno una costante anche del prossimo mandato amministrativo:organizzeremo laboratori didattici, proporremo progetti ricreativi in estate con il Lab...oratorio,in collaborazione con famiglie e giovani studenti.

Politica fiscale e impositiva
La competitività degli enti locali, in particolare quelli di piccole dimensioni, intesa come capacità di garantire l'erogazione di servizi efficienti alla Comunità e a favorire una migliore qualità della vita passa anche attraverso una politica fiscale e di tassazione che tenga conto delle fasce deboli ed aspiri a realizzare forme concrete di equità.
I comuni sono sempre di più al centro di interventi legislativi, nazionali ed europei, che li pongono nella necessità di rivedere costantemente strategie e obiettivi: il federalismo fiscale, il concorso al contenimento della spesa pubblica, la crisi economica, il sistema perequativo che basa l'erogazione dei fondi sulla dimensione territoriale e la popolazione piuttosto che sui fabbisogni e le capacità reali espresse dai territori, penalizzano soprattutto i comuni più piccoli, che sostengono una spesa pro capite maggiore rispetto agli enti di dimensioni maggiori, condizionando le scelte delle amministrazioni.
I comuni in queste condizioni hanno un margine ristretto di autonomia di azione anche nel prevedere agevolazioni fiscali per famiglie e imprese; tuttavia, abbiamo già dato prova che operare senza dover necessariamente aumentare tasse e tributi è possibile.
Per la Tari il processo di riduzione delle tariffe trova fondamento nella riduzione dei quantitativi di rifiuti conferiti negli impianti e nei costi di gestione degli stessi. L'ambito territoriale ottimale di Catanzaro cui apparteniamo, grazie all'impegno dei sindaci, ci sta conducendo verso opportunità sempre più concrete di una riduzione dei costi del servizio.
Ogni qualvolta la legislazione nazionale lo consentirà provvederemo a determinare riduzioni della tassa che anziché essere spalmate sul resto della platea dei contribuenti saranno finanziate con fondi di bilancio, come già avvenuto in passato; sarà rifinanziato il progetto
Aiuto Tari per particolari categorie di contribuenti, studenti e lavoratori fuori sede.
Per la nuova lmu abbiamo già adottato aliquote che favoriscono nella platea dei residenti all'estero una uniformità impositiva, con la previsione dell'aliquota del 4 per mille, la stessa della vecchia Ici e lmu sulla prima casa. L'amministrazione comunale, in linea con la scelta di non applicare la Tasi ai propri cittadini, ha anche quest'anno deliberato un'aliquota sulle seconde case ferma al 7,60, scongiurando l'aumento dell'1% previsto dalla legge di bilancio 2020 istitutiva della nuova imposta sugli immobili ( che accorpa l'Imu con la Tasi).
È nostra intenzione mantenere ferme anche le tariffe dei servizi a domanda individuale, quali scuolabus e mensa scolastica, se le modalità di gestione degli stessi ci consentiranno di continuare a farlo. Ricordiamo che le tasse non sono aumentate da anni, il trasporto
scolastico è gratuito per la scuola dell'Infanzia mentre per la scuola Primaria sono previste da anni agevolazioni tariffarie per i nuclei con più figli che usufruiscono del servizio.
Sarà ulteriormente potenziato il sistema di accertamento e recupero dell'evasione fiscale, totale e parziale, per realizzare obiettivi di giustizia sociale ed equità fiscale; la scelta di approvare il regolamento sul ravvedimento operoso lungo è stata un'ulteriore sensibilità
dinnanzi alle difficoltà dei nostri concittadini, una forma di "compliance" che aiuta i contribuenti a regolarizzare spontaneamente la loro posizione nei confronti del comune, con una sanzione ridotta e interessi bassi.
Proseguiremo nella gestione associata di servizi e funzioni, con conseguente contenimento dei costi, nel monitoraggio della spesa pubblica, nella ricerca di altri canali di finanziamento, nell'affidamento di servizi a terzi, laddove sarà possibile garantire la qualità con un risparmio dei costi.



 
<<  Marzo 2024  >>
 Lun  Mar  Mer  Gio  Ven  Sab  Dom 
      1  2  3
  4  5  6  7  8  910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
SCREENING GRATUITO
Chi è online
 467 visitatori online