Website TemplatesWeb HostingWeb Hosting

Territorio, ambiente, lavori pubblici e viabilità
Come in passato, lo sviluppo del territorio sarà attuato attraverso interventi in armonia con le esigenze di tutela e valorizzazione degli ambiti urbano, agricolo e naturalistico. Saremo da subito impegnati nella riqualificazione sociale e culturale d_ell'area degradata dell'ex
mattatoio ed ex palestra Comunale, da anni in stato di totale abbandono, con un progetto di 2 milioni di euro per la cui realizzazione è stata già sottoscritta la convenzione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri. L'intervento, che non ha precedenti per Amaroni, sia per la portata del finanziamento a valere sul Fondo Nazionale per le aree degradate, sia per l'idea progettuale, si inserisce in una programmazione finalizzata al recupero di un'area più ampia prevedendo, in sintesi, la realizzazione di una serie di laboratori per il recupero delle tradizioni rurali e contadine, che costituiscono un patrimonio di cultura materiale e immateriale fondamentale per lo sviluppo sostenibile delle aree interne, una sala convegni, la realizzazione di alcuni alloggi per i rifugiati; l'ex palestra sarà invece un centro di riabilitazione fisica, con annessa piscina. Si stanno già avviando le indagini sulla struttura esistente e l'intera opera dovrà essere realizzata entro 30 mesi. Il recupero dell'area si completa con il progetto destinato al campo sportivo finanziato attraverso un mutuo con il Credito Sportivo, senza interessi a carico del Comune, per la realizzazione di nuovi spogliatoi, la messa a norma del campo di calcio, la realizzazione di tutte le recinzioni per garantire una maggiore sicurezza durante lo svolgimento delle partite, secondo le norme Coni.
Amaroni è area interna della Calabria, ricca di risorse naturali e di un patrimonio identitario di inestimabile valore, elementi su cui si punta per superare i limiti allo sviluppo del territorio e favorire un forte processo di valorizzazione delle proprie potenzialità urbanistiche, architettoniche, culturali. In questa direzione la candidatura presentata all'interno del Bando Borghi della regione Calabria con un progetto strategico diretto anche a valorizzare l'offerta turistica e culturale del nostro paese; si prevede il recupero del centro storico esaltandone le bellezze architettoniche, con la realizzazione del museo del miele, info point, un'area parcheggi in via Giovanni XXII e un punto di snodo in località Barco. Amaroni è collocata in posizione utile per un possibile finanziamento. Gli interventi previsti consentono di realizzare importanti azioni per la messa in sicurezza, la riqualificazione e la bonifica di alcune aree (Fosso Manni-Fiorello, la porzione di fosso tra Via Gramsci e via Giovanni XXIII) in una progettazione ampia per lo sviluppo e la riqualificazione del territorio comunale.
In linea con la strategia di sviluppo comprensoriale, il progetto presentato all'interno dei Contratti Istituzionali di Sviluppo (Cis) che prevede una serie di interventi per rendere più fruibili zone a vocazione turistica quali Località Serra, Fontana Vecchia attraverso una serie di interventi e la realizzazione di un punto di snodo/accoglienza c/o l'area Anfiteatro; l'idea progettuale punta anche sul risparmio energetico e sulla salvaguardia dell'ambiente con la possibilità di utilizzare mezzi a zero impatto ambientale per scoprire e riscoprire le bellezze del nostro territorio.
È imminente il collaudo tecnico del Palatenda realizzato nell'ambito del Pon Legalità, che doterà Amaroni di un'importante struttura polivalente; con il ribasso dell'offerta della gara d'appalto sarà realizzata un'area parcheggio antistante il Palazzetto.
Per come già avvenuto nel corso del precedente mandato amministrativo si continuerà ad intervenire sulla viabilità del centro abitato, sul miglioramento e potenziamento di quella delle zone rurali, sull'efficientamento energetico e ampliamento della P.I, la messa in sicurezza del restante patrimonio comunale attraverso l'utilizzo delle risorse assegnate ai piccoli comuni dalle varie Leggi di Bilancio dello Stato e erogate con decreto del Ministro per l'Interno; fondi che abbiamo intenzione di destinare, ad esempio, all'ampliamento della P.I. in località "Suvari" e "Carbonai" e all'efficientamento energetico dell'edificio ospitante la scuola dell'Infanzia; sono previsti interventi sulla rete idrica del centro abitato e per la rete viaria il rifacimento della strada di loc. San Luca con fondi Cipe.
Dopo lo stop obbligato causato dall' emergenza Covid, proseguono con speditezza i lavori per la messa in sicurezza della Scuola secondaria di 1" grado, che saranno completati nel giro di pochi mesi, restituendo così agli studenti di Amaroni una struttura rinnovata e sicura.
In tema di arredo urbano, oltre a quanto già ampiamente realizzato, vogliamo porre in essere una serie di interventi per rendere fruibili alla popolazione alcune aree, quali lo slargo tra la Chiesa di Santa Barbara e via Gramsci, e maggiormente utilizzabili alcune aree verdi, migliorando anche l'estetica del centro abitato.
Visti i lusinghieri risultati e l'interesse espresso dalla Cittadinanza, continueremo a finanziare, sotto forma di incentivo economico, il rifacimento delle facciate degli immobili privati, con l'obiettivo di rendere più armoniose e rispondenti a criteri di uniformità le abitazioni ubicate nel centro storico, e la rimozione dell'amianto dalle costruzioni fino ad arrivare alla totale eliminazione del materiale inquinante.
Questa amministrazione è stata particolarmente sensibile al tema dell'ambiente, ponendo in essere ogni sforzo in materia di gestione dei rifiuti, con incremento delle frazioni di differenziata, raggiungendo percentuali elevate, garantendo il decoro e la pulizia di tutto il territorio. Come noto il servizio rifiuti è organizzato in forma integrata attraverso gli ATO (ambito territoriale omogeneo) per quanto attiene gli aspetti organizzativi del sistema di smaltimento e trattamento, l'affidamento nella realizzazione e gestione degli impianti, il controllo sul servizio affidato. L'obiettivo prefisso è andare sempre più verso una gestione efficiente del servizio, con la riduzione dei conferimenti in impianto e dei costi del servizio, con conseguente diminuzione delle tariffe a carico dei Cittadini. A tal fine, si proseguirà con le campagne di sensibilizzazione e con una serie di azioni concrete atte a salvaguardare la nostra Comunità dal rischio igienico ambientale, che abbiamo avuto la capacità di scongiurare anche nei periodi di particolare criticità vissuti dagli impianti di conferimento.

Si continuerà a prestare attenzione alla programmazione del Por 2014 - 2020 selezionando le misure e gli interventi che riterremo utili e necessari per il territorio.

Politiche sociali e delle Pari Opportunità
Le politiche Sociali richiedono oggi più che mai il massimo impegno, rappresentando un ammortizzatore per le diseguaglianze e anche un elemento fondamentale per laconnotazione "smart" di una collettività, realizzando quelle forme di inclusione e coesione che servono al rilancio del sistema economico e alla crescita.
Continuerà ad avere un ruolo centrale nella nostra azione il sostegno alla persona e alla famiglia, nel dinamismo delle esigenze espresse.
Daremo priorità all'elaborazione di un sistema di tassazione locale che favorisca i più deboli; le conseguenze economiche negative, frutto delle misure di contenimento imposte dalla gestione dell'epidemia da Covid-19, hanno acuito le difficoltà di imprese e famiglie, queste ultime impossibilitate a far fronte anche ai bisogni quotidiani primari; come risposta a tali situazioni di disagio economico sono previste una serie di misure di sostegno, in aggiunta a quelle della legislazione nazionale e regionale: riduzione di imposte e tasse per alcune categorie di contribuenti, erogazione di ausili finanziari per le famiglie meno abbienti e altre iniziative. Faremo ancora ricorso al servizio civico comunale, finanziato con fondi di bilancio, strumento di sostegno occupazionale in favore dei giovani inoccupati, di coloro che sono collocati al margine del mercato del lavoro o in stato di bisogno, che avranno l'opportunità di svolgere una prestazione occasionale di pubblica utilità, volta al civico interesse.

Saranno favorite tutte le iniziative rivolte alla popolazione giovane, anche attraverso processi collaborativi con le associazioni che proporranno iniziative in loro favore.
Proseguirà il rapporto privilegiato con la Comunità degli anziani ai quali saranno rivolti una serie di servizi socio-assistenziali, già ampiamente sperimentati nel corso dei precedenti mandati amministrativi: Cat@Hospital, servizi assistenziali vari, progetti di prevenzione socio-sanitaria, attività ludico-ricreative, forme di coinvolgimento nella gestione dei servizi comunali (manutenzione di alcune aree verdi, vigilanza all'ingresso e all'uscita dalle scuole) e in attività socio-culturali (progetti per tramandare alle giovani generazioni il patrimonio di saperi e tradizioni di cui la popolazione anziana è custode). A questo risponde il cosiddetto "invecchiamento attivo" un processo di ottimizzazione delle opportunità in termini di salute, sicurezza e partecipazione per il miglioramento della qualità della vita delle persone anziane.
Il tema delle pari opportunità ha visto la sperimentazione del progetto "Intrecci" ideato dall'Amministrazione Comunale per favorire una serie di relazioni tra donne che hanno prodotto molteplici iniziative sociali e culturali. "Intrecci" troverà ancora spazio nella gestione dell'attività programmata dall'Ente come elemento cooperativo nell'organizzazione di manifestazioni nelle giornate internazionali dedicate alla Donna, alla lotta contro la violenza, a favore della parità di genere e anche in occasioni ludico-ricreative.



 
<<  Marzo 2024  >>
 Lun  Mar  Mer  Gio  Ven  Sab  Dom 
      1  2  3
  4  5  6  7  8  910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
SCREENING GRATUITO
Chi è online
 439 visitatori online